Sensibilità all'alcol

L'etanolo (CH3-CH2-OH), ossia l'alcol etilico, è una piccola molecola costituita da due atomi di carbonio, estremamente solubile sia nell'acqua che nei lipidi.

Grazie alle sue dimensioni ridotte, rispetto ad altre molecole, penetra facilmente nei tessuti entrando nel flusso sanguigno piuttosto rapidamente e, attraverso di esso, si diffonde in tutto l'organismo in breve tempo.

L'alcol etilico, oltre all'acqua, è il principale componente delle bevande alcoliche. La sensibilità all’alcol nasce dall’incapacità di metabolizzare correttamente le quantità assunte a causa di un difetto genetico che limita la produzione degli enzimi coinvolti nel processo.

I segni e sintomi più comuni di sensibilità all’alcol sono congestione nasale e arrossamento della pelle. In alcuni casi la sensibilità all’alcol e associata alla sensibilità ai solfiti. Per questi motivi il test può aiutare a capire se si ha una difficoltà a metabolizzare l’etanolo o se si ha un’aumentata tendenza al consumo di alcolici. In caso di accertata sensibilità all’alcol è necessario adottare uno stile alimentare adeguato.

A chi è dedicato il test

Il test è utile a chi consuma abitualmente alcolici.

Relazione tecnica



Come eseguire il test

Per eseguire il test è sufficiente strofinare un apposito tampone all’interno delle guance per prelevare il materiale genetico in modo sicuro e indolore.

Contattaci