Salute cardiovascolare

La dieta, riadattata sul profilo genetico personale, è un validissimo strumento per ridurre la predisposizione agli eventi cardiovascolari.
Esistono fattori di rischio, modificabili e non modificabili, che predispongono all’insorgenza delle malattie cardiovascolari.

Tra i fattori di rischio modificabili: lo stile di vita (alcol, fumo, attività fisica) e la dieta; mentre tra quelli non modificabili: l’età, il sesso, la storia familiare e le predisposizioni genetiche.

Per patologie cardiovascolari s’intendono le malattie coronariche, l’infarto e le malattie vascolari periferiche, spesso favorite nell’insorgenza dalla concomitante presenza di patologie croniche quali il diabete, l’ipertensione, l’ipercolesterolemia e l’obesità.

Il test Salute Cardiovascolare e Metabolismo dei lipidi studia le varianti genetiche che determinano una diversa risposta alla dieta, relativamente alle patologie cardiovascolari, consentendo di definire le strategie alimentari personalizzate sulla risposta del singolo individuo ai nutrienti introdotti.

La strategia alimentare personalizzata permette di stabilire la quantità e la qualità dei nutrienti per ridurre il rischio delle persona di sviluppare le patologie intermedie (ipertensione, obesità, diabete) e pertanto diminuire il rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari.

A chi è dedicato il test

Il test è utile a tutti coloro che desiderano ridurre il rischio cardiovascolare dedicando attenzione al regime alimentare e allo stile di vita, soprattutto se esistono condizioni di partenza già predisponenti (età avanzata, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia e obesità)

Relazione tecnica



Come eseguire il test

Per eseguire il test è sufficiente strofinare un apposito tampone all’interno delle guance per prelevare il materiale genetico in modo sicuro e indolore.

Contattaci